I percorsi trekking Etna sono tra gli itinerari più belli di Sicilia

I percorsi trekking Etna

Se sei impaziente di scoprire bellezze e segreti del vulcano attivo più grande d’Europa, il trekking è l’attività che fa al caso tuo! I percorsi trekking Etna sono tra gli itinerari più belli di Sicilia e andando avanti con questa lettura ne scoprirai alcuni adatti proprio a tutti.

Un’esperienza da condividere tra adulti e bambini

In genere questi percorsi partono da Catania oppure dai paesi situati ai piedi dell’Etna, con durata e difficoltà variabili in base alle tappe previste, nonchè alla stagione. In ogni caso, si tratta di un’esperienza da condividere anche con i più piccoli, che si rivela ancor più utile se realizzata in compagnia di guide del posto.

Hai voglia di vivere un’avventura diversa dalla semplice salita alle zone sommitali del vulcano? Gli itinerari di cui stiamo per parlarti entusiasmano i più appassionati ma sono adatti anche a chi non è un gran camminatore…

Sentiero Natura – Monti Sartorius

Questo percorso richiede circa 2 ore di camminata ed è facilmente accessibile ai principianti; infatti, è uno dei sentieri più facili da percorrere tra quelli situati all’interno del Parco dell’Etna ma non per questo il meno suggestivo.

Situato nei pressi del Rifugio Citelli, offre la possibilità di entrare a contatto con numerose specie sia animali che vegetali.

Sentiero Natura – Monte Nero degli Zappini

Si tratta del primo sentiero per trekking nato in Sicilia, anch’esso poco impegnativo, della durata di sole 2 ore e 30 minuti.

Fiore all’occhiello di questo itinerario è il paesaggio caratterizzato da campi lavici, boschi, grotte di scorrimento e dalle tipiche “pietre cannone“.

724 Pietracannone – Cubania – Sentiero Italia

Con un dislivello di 200 metri, è considerato un itinerario di media difficoltà. Si parte dalle Case di Pietracannone per poi risalire una strada in antico basolato lavico.

Lungo il percorso vi imbatterete nelle antiche niviere, ossia grandi fossi in cui un tempo veniva raccolta la neve destinata alla produzione di granita siciliana.

Il cammino si conclude con l’arrivo al Rifugio Paternò Castello.

717 Case Pirao – Monte Spagnolo

Con partenza da Randazzo e, più precisamente, dalle Case Pirao, l’itineraio prevede 5 ore di cammino. I più volenterosi potranno raggiungere quota 1.440 metri sul livello del mare e nella zona di Monte Spagnolo ammireranno la centenaria faggeta dell’Etna. Da qui, si scenderà nuovamente verso il Rifugio Saletti per poi tornare al percorso principale.

736 Piano dei Grilli

Questo sentiero è più impegnativo dei precedenti poichè richiede 7 ore di cammino e presenta un dislivello di 800 metri. Ci si imbatterà in stupendi angoli di natura: boschi di querce, la tipica ginestra dell’Etna e la caratteristica presenza dei grilli contribuiscono a rendere unico l’itinerario.

I percorsi trekking Etna

Punto di partenza è la Casermetta Piano dei Grilli.

701 Pista Altomontana dell’Etna- Sentiero Italia

Dal cancello del Demanio Forestale Regionale Feliciusa Milia si giunge fino alla zona di Linguaglossa. I principianti potranno percorrere questo sentiero in tutte le stagioni dell’anno tranne che in inverno, poichè per contrastare neve e nebbia è necessaria un’apposita attrezzatura.

Inoltre, considera che accettando questa sfida impiegherai 3 giorni per portare a termine l’itinerario. In questo caso, valuta anche la possibilità di spostarti in bici.

Potremmo considerarlo come un “giro dell’Etna a piedi“, nel corso del quale ogni escursionista entra a contatto con la biodiversità vegetale del Parco dell’Etna, oltre che con lave e panorami caratteristici del vulcano.

Se l’articolo ti è piaciuto visita il nostro blog.

Per saperne di più sui percorsi di trekking offerti dal Parco dell’Etna: https://www.unescoparcoetna.it/sentieri/